Vademecum

Un TNG, così come tutti gli eventi kinky, per quanto accogliente e aperto, è per una persona novizia un ambiente sociale insolito e radicalmente diverso dalla maggior parte dei contesti in cui si può capitare solitamente. Vogliamo pertanto fornirvi un piccolo vademecum per non fare brutta figura, per essere rispettosз nei confronti delle altre persone e soprattutto per tutelare voi stessз.

Q: Sono appena arrivatə, non conosco nessuno, cosa devo fare?

A: È buona norma presentarsi a noi organizzatorə (siamo noi ad accogliere chiunque arrivi in primis ma prendi pure l’occasione di parlare con ognunə di noi), magari spiegando come hai conosciuto l’evento o con una domanda, saremo lietз di rispondere a tutti i tuoi dubbi.

Q: Sono sedutə ad un tavolo o in mezzo a persone sconosciute. Di cosa posso parlare?

A: Non ci sono schemi e non ci sono aspettative. Il TNG è fatto prima di tutto per conoscersi come persone in tutta tranquillità. La conversazione non deve essere legata per forza alla sessualità ed è normale se dopo un paio d’ore di chiacchiere, non si è ancora finiti in tema. Prova anche tu magari ad iniziare una conversazione a tema, siamo tuttз timidз all’inizio, quindi non ti preoccupare troppo e pensa sopratutto a divertirti e a passare una buona serata. Per qualsiasi problema o dubbio sai a chi rivolgerti!

Q: Cosa devo evitare di dire?

A: I principi del rispetto altrui sono gli stessi ovunque e valgono quindi le stesse regole (che trovate in questo regolamento). Cercate di evitare inoltre di deridere il prossimo per il suo modo di parlare o per il suo aspetto. Il bullismo, anche “per scherzo”, non verrà tollerato.

Andando un po’ più nello specifico, un errore comune delle persone neofitз è il modo in cui ci si pone di fronte alle pratiche delle altre persone. Facce shockate, schifate o indignate tendono a generare diffidenza. Cercate di essere mentalmente aperti, evitate battutine e infantilismi. Il TNG è un luogo sicuro ed inclusivo e tale deve rimanere, il giudizio verso altrз (come il kinkshaming) non trova posto qui.

Molti partecipano per semplice curiosità, che deve però essere voglia di capire e approfondire per poi eventualmente sperimentare, ma non si va a un munch come si va allo zoo, siamo persone come voi e non ci piace essere derisз o giudicatз. Qualsiasi comportamento inopportuno di questo tipo verrà punito con l’allontanamento dagli eventi.

Q: Cosa posso evitare di dire?

A: Non è da escludere che nel corso della serata vi saranno rivolte domande molto esplicite, ad esempio sulla vostra vita personale (“Come ti chiami?, “Che lavoro fai?”) o sulla vostra vita sessuale. Chiedere è legittimo ma anche non rispondere è legittimo. Non sentitevi sotto pressione e in caso di domande che escono dalla vostra comfort zone o che avete paura violino la vostra privacy, rifiutatevi educatamente di rispondere. È una cosa normale e nessuno ne risentirà. In caso la persona che vi pone la domanda vi sembri particolarmente insistente e molesta o, addirittura, sia a corrente di informazioni che non le avete rivelato, non esitate a venire subito verso di noi per segnalarcelo. Parleremo sul momento con questa persona in privato (lontano da voi) e sarà poi allontanato con il vostro consenso una volta la persona avrà eventualmente fornito una spiegazione.

Q: Unə altrə partecipantə mi ha molto affascinato, e mi piacerebbe iniziare una frequentazione al di fuori dell’ambito dell’aperitivo. Come mi devo comportare?

A: Quello che succede fuori dagli eventi non ci riguarda e siete liberissimi di sentirvi in privato fra di voi al termine dell’evento, per amicizia, semplice conversazione o altro. È però vietato qualsiasi avvicinamento via chat privata con persone che non avete precedentemente incontrato agli eventi o con cui non vi siete scambiati i contatti. Vi pregiamo di segnalarci qualsiasi richiesta molesta o avance non gradita (es. SchiavoPiedi vi scrive su Instagram dopo l’evento chiedendovi di essere il suo master/mistress ma voi non sapete chi sia e non avete parlato con nessunə all’evento precedente di questo argomento, ma semplicemente vi ha trovato perché seguite la stessa pagina), così che possiamo verificare l’identità (se presente, molti account sono falsi o di backup) ed allontanare la persona in questione che vi ha infastidito. Crederemo sempre in primis allз vittime e non prendiamo alla leggera atteggiamenti di questo tipo.

Tutela della privacy
Alcun
e persone agli eventi kinky, non hanno desiderio o non possono permettersi di condividere questa passione con tutta la sfera dei loro conoscenti (genitori, figli, clienti, datori di lavoro). Per questa ragione è importante tutelare il gruppo in diversi modi:

    • Le fotografie non sono ammesse, una deroga è ammissibile qualora tutte le persone fotografate siano coscientз e consenzientз; la fotografia deve essere inoltre inquadrata in modo da non riprendere nessun altro (attenzione anche agli specchi!);
      nel contesto di un evento è obbligatorio ricevere il preventivo consenso dell’organizzazione. Vi pregiamo inoltre di aspettare la mattina dopo prima di pubblicare qualsiasi cosa sui social, così che voi e le altre persone ritratte possiate essere al 100% sicurз di voler condividere quelle foto con il mondo (questo anche per evitare che prendiate decisioni non ben consce dovute all’alcol);
    • È importante non rivelare mai informazioni personali delle altre persone che si conoscono. Nomi, lavoro, famiglia, luogo di residenza sono esempi di informazioni private; è meglio utilizzare lo pseudonimo che ciascuno si dà. Non è considerata maleducazione omettere il proprio nome e cognome.
    • Se incontrate qualcunə che già conoscete al di fuori dell’ambiente kinky, ma vi sentite in imbarazzo o non eravate prontз a rivelare a questo persona questa parte di voi, potete evitarla e parlarne poi online. E per qualsiasi disguido o disagio potete venire da noi, anche solo per un consiglio su come agire.

Questo testo è basato su quello del TNG Milano, a sua volta frutto di una collaborazione degli organizzatori del TNG Milano con M1NT e SMdiClasse, organizzatori sin da 2002 del MI.FetCon, storico munch milanese.